Come creare una Native ads per il Marketing in entrata

Specialisti nel supporto e formazione alle Imprese che vogliono entrare nel mondo digitale

Come creare una Native ads per il Marketing in entrata

7 Luglio 2015 Blog 0

Come ti avevo detto nei precedenti post, “Perché la tua campagna pubblicitaria fallirà senza il Marketing in entrata?” e “3 cose da considerare prima di lanciare una propria Native Ads“, in questo post ti dirò 4 punti da seguire per creare una Native Ads per il Marketing in entrata.

Una volta stabilite le metriche di cui dovrai tenere traccia, dovresti attenerti alle procedura:

1) Il tipo di iscritti del sito dell’editore
Se l’editore utilizza un software di automazione per il marketing, è possibile creare campagne di email promozionali altamente mirate da inviare agli utenti che sono specificamente interessati al tipo di contenuto o offrire ciò che si sta promuovendo.

OverGo ha lavorato con Dental Products Report per creare elenchi di utenti in base alle azioni precedenti, come le passate offerte che hanno ben converti, i video che venivano visti, le loro informazioni demografiche, sezioni specifiche del sito che avevano visitato, e se avessero menzionato il marchio sui social media.

Con la segmentazione degli iscritti della casa editrice e i lettori più impegnati, OverGo potrebbe promuovere un webinar a coloro che vorrebbero ottenere il massimo valore dal contenuto e sono stati più propensi a convertire.

2) Creare un articolo mirato con Chiamata all’azione
(Chiamata all’azione = Click To Action = CTA)

Poi, il team di Dental Products Report ha creato un articolo in cui si parlava di come semplici cartoline e la posta diretta tradizionale è in grado di fornire un elevato ritorno sugli investimenti, e comprendeva citazioni chiave del presidente della Cactus Mailing Company.

Il post sponsorizzato includeva molte immagini e testo che incitava alla chiamata all’azione (CTA) per partecipare a un webinar della Cactus Mailing.

Inoltre veniva fornito un link a un post con un contenuto più focalizzato sul sito di Cactus mailing. In totale, ci sono stati sei CTA.

Il CTA ha portato ad una landing page sul sito di Cactus mailing che ha promosso il webinar su richiesta.

Vuoi un parere?
Non ti costa nulla.


3) Test e Ottimizzazione
Dopo aver lanciato la propria campagna pubblicitaria, l’editore ha esaminato il rendimento della campagna.

Ha visto che sia il traffico verso la landing page e il tasso di conversione è stato basso durante la prima settimana.

Poiche aveva fatto campagne in entrata in passato, era in grado di valutare il risultato dei Native ads ed avvertire OverGo e il cliente che la campagna non stava ottenendo i rusultati che ci si aspettava.

L’editore ha incoraggiato OverGo a modificare ed eseguire altri test A / B, dove vengono provate varianti degli stessi contenuti e richiami all’azione.

Chiunque abbia acquistato della pubblicità da una pubblicazione online, sa come questo editore sia fuori dal comune, potendo fornire questo tipo di avvisi oltre al fatto di non avere le solite tariffe a visualizzazione o a click.

Il team ha deciso di fare un test per promuovere un ebook, piuttosto che un webinar, per vedere se ciò poteva contribuire ad un maggior rendimento della campagna.

Ha anche aggiunto il logo dell’editore alla landing page per aumentare la fiducia e ridurre la confusione dei lettori che passavano dal sito dell’editore a quello della Cactus Mailing.

4) Usare le Email per inseguire in Lead in modo profittevole
Una volta che un visitatore si è convertito sulla landing page del vostro annuncio, allora dovete far si che questa persona diventi un acquirente interessato.

Ricorda: hai usato la fiducia dell’editore e un’offerta di valore per ottenere l’e-mail della persona.

Ora dovrete essere all’altezza.

Crea una serie di email (dette follow up)  che sostenga e educhi il lead (contatto) sulla campagna principale ed suoi benefici, fornendo  link a contenuti aggiuntivi o offerte

Ad esempio la Cactus Mailing ha cinque sotto-campagne email diverse che manda ad ogni persona che lascia la sua email nelle fasi iniziali, dal Native ads. L’e-mail finale includeva un coupon per avere gratuitamente il design per il direct mail.

Come Kranz  ha fatto notare, l’uso sapiente delle email che letteralmente nutrono il lead è la parte principale di tutta la campagna di promozione

In genere un editore in qualche modo ti fornirà una lista di contatti, quelli che genererai con la Native ads, ma di solito il cliente non ha idea di cosa farci dopo.

Il tempo tra quando il lead diventa interessato ad un’offerta del cliente e il mettersi in contatto in merito è essenziale.

All’Harvard Business Review hanno scoperto che seguendo i potenziali clienti entro un ora dalla ricezione di una richiesta hanno 7 volte più probabilità di avere conversazioni significative con chi può prendere decisioni.

“Quando usi una campagna di marketing in entrata, essa tende ad essere immediate,” ha sottolineato Kranz. “Loro usano il sistema. Scaricano qualcosa. Poi, iniziano a seguire la giusta comunicazione che in qualche modo li guida nel giusto modo. Non ci deve essere attesa per il lead per farlo passare da uno che è spacciato (in un suo problema) a qualcuno che gli dica cosa fare per risolverlo.”

Una pubblicità favolosa
Grazie alla combinazione del marketing in entrata e pubblicità, OverGo Studio è stato in grado di pilotare i contatti interessati, riducendo i costi di acquisizione del 98%, e fornisce il 545% di ritorno sugli investimenti.

Ovviamente, questo percorso pubblicitario è molto più intenso e complesso di una semplice progettazione per un banner pubblicitario e di posizionarlo da qualche parte.
Ci vuole un team di scrittori (copywriter), editori, marketer, e una pubblicazione che è disposta ad investire e lavorare con i suoi inserzionisti (e che non sia una semplice scatola da riempire)

Ma il gioco vale la candela: le agenzie possono fornire il ROI per i loro clienti, e i brand possono informare, stimolare, e convertire i prospetti in clienti.

Questo suona più o meno come “e vissero per sempre felici e contenti” legato al mondo dei media, e tutto ha inizio con il contenuto.

Vuoi un parere?
Non ti costa nulla.