Che cosa devo pubblicare su Facebook?

Specialisti nel supporto e formazione alle Imprese che vogliono entrare nel mondo digitale

Che cosa devo pubblicare su Facebook?

21 Aprile 2015 Blog 0

 11 tattiche che funzionano proprio ora.


Gli aggiornamenti d’algoritmo di Facebook renderanno più difficile la pubblicazione di post per i brand.

Secondo una ricerca si pubblicano più foto su Instagram, ma c’è ancora tanto da lasciare su FB.

Ecco le 11 migliori tattiche per il vostro marketing:

1. Pubblicare video.
3 modi per utilizzare i video su FB:

  • pubblicare direttamente su FB ha risultati migliori rispetto al collegamento ai video da altri siti
  • Scegliere un video in primo piano fra i propri video, che sia di valore.
  • Creare una playlist dei video, per una facile consultazione.

2. Pubblicare foto
La creazione e condivisione di foto è una tattica ancora forte, la foto deve suscitare interesse.

3. Scegliere obiettivi precisi.
Facebook può limitare i messaggi ad un pubblico piccolo, cioè sarà possibile inviare messaggi pubblicitari al target scelto, più disponibile ad ascoltarci.

4. Pulsante CTA.
Facebook ha introdotto il pulsante Call to Action (chiamata all’azione) cioè un tasto che invita a compiere un’azione. Come per esempio: prenota ora, contattaci, acquista ora, iscriviti, guarda un video, usare app, gioca

5. Provare messaggi invisibili.
Pubblicare post che non appaiono sulla propria bacheca ma sono mirati ad un pubblico selezionato.
Per trovare questo strumento fare click su Power Editor nella colonna di sinistra del tuo annuncio di FB manager (disponibile solo per i browser Chrome) da qui fare click su Download to Power Editor nella parte superiore della pagina per scaricare gli account che si desidera gestire.

6. Rivedere gli argomenti chiave.
Per sapere quali tuoi argomenti funzionano c’è uno strumento che si chiama BuzzSumo che collega le parole chiave e i contenuti che negli ultimi sei mesi o un anno si sono esibiti meglio attraverso i social network, si può filtrare direttamente da Facebook per vedere cosa va di più nella propria nicchia, con i propri argomenti.

7. Aumentare la frequenza dei post aumenta anche le interazioni.
Pubblicare un post 30-40 volte al giorno si ottiene un feedback meno negativo in proporzione all’impegno, se di qualità.

Vuoi un parere?
Non ti costa nulla.


8. Studiare il proprio feedback negativo.
Cioè scoprire cosa non piace al pubblico per migliorare i contenuti nel futuro post. Studiare le risposte negative aiuta a identificare quali tipi di messaggi hanno percepito come spam o scelto di nascondere.

9. Continuare a fare test.
I contenuti organici hanno ancora valore su Facebook, le pagine che pubblicano contenuti che intrattengono, fanno imparare o pensare possono ancora raggiungere le persone in news feed. Tuttavia, anticipando la portata organica può essere imprevedibile, e con un pezzo di contenuto virale corrisponde raramente agli obiettivi fondamentali di un’azienda. La vostra azienda vedrà molto più valore se si utilizza Facebook per raggiungere gli obiettivi di business specifici, come guidare le vendite in-store o incrementare i download di app.

10.  Annunci 3D catturano l’attenzione.

 

fb 3D ads

11. Cinemagraph.
Fotografie che incorporano piccoli elementi video, possono diventare il modo di attrarre l’attenzione, come ad esempio l’uso di gif animate.

 

coca cola cinemagraph articolo 7

Vuoi un parere?
Non ti costa nulla.